La Psicologa – Ep. 04

Pubblicato da admin il

Se anche avessi fatto tutto corretto, ero consapevole di aver raggiunto solo un misero settantatré per cento.
Ero fuori.
Uscii dalla stanza. Davide era lì:
“Ehi… com’è andata?”
“Sarei dovuta rimanere a letto anch’io stamattina”.
“Che cosa è successo?”
“Mi ero preparata. Avevo fatto un sacco di esercizi. Li sapevo fare! Ma poi…”.
“Poi?”
“Ho voluto ricontrollare ogni cosa… e non ho terminato il test”.
“Oh signor” mi abbracciò Davide. “Vedrai che la prossima volta andrà meglio”.
Tempo dopo rifeci il test in una banca di Milano.
La mattina mi feci accompagnare da mia sorella Melissa. Per una colazione al volo optammo per un localino in stile chic e raffinato, in Piazza della Scala.
L’insegna indicava “CAFE’ TRUSSARDI’” e in dieci minuti presero il volo dodici euro, per un cappuccio, un caffè e due croissant.
Mi condusse all’ingresso e poi raggiunse dei suoi compagni in Accademia.
Questa volta finii di compilare le quindici pagine per tempo e rilessi i tre quesiti che avevo lasciato irrisolti.
Quesito corretto 2 punti. Quesito vuoto 0. Quesito sbagliato -1 punto.
Decisi di lasciarli irrisolti.
Le persone che dovevano sostenere il test erano un centinaio. In venti passammo e, dopo pranzo, c’era il test collettivo.