Giorno 3 [COMUNICA IL MEGLIO]

Ad un certo punto si è iniziato a parlare di salute. Non era più il virus, ma era una battaglia per la salute.

Stare a casa è un bene. Fermarsi è un bene. Tutti a ripeterlo. E tutti a capirlo. In effetti la comunicazione che spaventa ha fallito, quella che invita a prendersi cura di sè e degli altri ha vinto. E ci siamo fermati.

Sembra strano in una società come la nostra dove tutto va a mille all’ora e dove non si ferma(va) mai nessuno.

Cosa sarò adesso che tutto questo è successo? Cosa mi porto dietro da oggi? Cosa non se ne andrà del nuovo Gabriele?

Questo. Ci possiamo fermare. E lo possiamo dire. Quando uno comunica il meglio e comunica messaggi positivi le cose cambiano. Non pensavo fosse possibile, invece è successo. Sono stanco e spossato da una settimana di continue dichiarazioni serali, di cambiamenti improvvisi, di ambulanze, di fatica. Ma qualcosa sta cambiando e nonostante la luce in fondo al tunnel sia un puntino lontano, non se ne va e volevo comunicare al meglio questo. Forza, comunica il tuo meglio, le cose cambieranno!